2^ edizione 2013 del Concorso "A Designer A Day" 

Il famoso detto “una mela al giorno …” si trasforma in “un designer/progetto al giorno”, da cui il titolo dell’iniziativa A designer a day.
Anche quest’anno, dopo il successo della prima edizione, La Trentina, azienda che produce e commercializza mele, in collaborazione con DesignHUB e POLI.design, si propone di sostenere e promuovere giovani designer dando SPAZIO alla loro creatività

In questa seconda edizione "A designer A day" ha proposto ai giovani progettisti (under 35) di coniugare i grandi temi  dell'"autoproduzione" e del "vivere sostenibile":  la ricerca di nuovi equilibri tra città e campagna (tra cicli sociali e cicli naturali), lo sviluppo di nuovi strumenti e forme di coltivazione e produzione alimentare;  la sperimentazione di nuove tecnologie produttive e l'uso di nuovi materiali nel rispetto della sostenibilità ambientale, la messa a punto di nuovi prodotti e servizi di informazione ed educazione alimentare e ambientale (anche pensati per gli utenti più piccoli).

I PROGETTI SELEZIONATI
 
1) Progetto | ʺEvoluzione di forme vegetali Fase 1 e Fase 2ʺ _ lampade in porcellana.
 
 
Descrizione prodotto
Lampade a basso consumo, da terra o da soffitto, che creano un caldo ambiente luminoso e trovano ispirazione nel mutare delle forme della natura. Progettate con l'aiuto di un software per disegno 3D, sono state realizzate in porcellana mediante colaggio, affidandosi alle tecniche caratteristiche del mondo artigianale per la riproduzione in piccola serie.
Dati Tecnici
Materiali: Porcellana (bone-china), elementi elettrici.
Temperatura di cottura: 1260 °C
Lavorazione: Modellazione di una massa d’argilla seguendo le linee del disegno 3D anche con l’ausilio di profili metallici, preparazione del modello in gesso e stampi da colaggio, colaggio (tecnica con cui si realizza l’oggetto finale in porcellana grazie alla capacità dell’impasto liquido di essere assorbito dal gesso e formare uno strato sulla superficie dello stampo), levigatura.
Dimensioni: Fase 1: 20x20 Cm Fase 2: 25x35 Cm
Designer: Simone Guida (09.04.1988) _ Maestro d’arte ceramica e laureato in scultura all’Accademia di Belle Arti di Torino, progetta e crea oggetti d’arredo e d’uso quotidiano in grès e porcellana, caratterizzati da forme morbide ispirate al mondo naturale. Da sempre interessato all’universo dei lavori manuali, è affascinato da come la materia possa modificarsi con la conoscenza e il lavoro svolto dalle mani. Questo suo interesse, che si concretizza nella ceramica, nasce grazie alle visite estive nelle botteghe di Grottaglie (TA), città dei nonni paterni.
 
 
2) Progetto | “Walter”_seduta assemblabile
 
 
Descrizione prodotto
Un microcosmo su cui appoggiarsi, un elemento indispensabile della tua vita. Linee semplici ma decise per questa sedia, che si adatta al living, alla sala da pranzo, all' ufficio, al bar … unendo la praticità delle sedute smontabili ad uno stile senza tempo. E’ composta da 4 pezzi facilmente assemblabili: due “C” che formano le gambe (realizzate con un incollaggio a pettine per ottenere una struttura solida e di facile realizzazione) e due piani (seduta e schienale). E’ trattata superficialmente esclusivamente con olio di lino cotto, per proteggere il materiale garantendo un aspetto naturale.
Dati Tecnici
Materiali: rovere e compensato finitura rovere
Dimensioni: sedia assemblata: 52x70x50, packaging: 66x58x19 cm
Contenuto packaging:
  • 2 “C” che compongono le gambe
  • Seduta
  • Schienale
  • 6 viti per il montaggio
  • 1 brugola
Designer: Filippo Franchi (10.03.1989) _ Fin da piccolo si distingue per la passione per il disegno e una forte creatività, cimentandosi in differenti ambiti artistici e imparando autonomamente diverse tecniche, mutando progressivamente il suo stile.
Gli studi lo conducono verso il design: da poco ha iniziato a produrre i suoi primi oggetti, con il desiderio di far convivere componenti di design, comunicazione e arte.
 
 
3) Progetto | “Eco Intrecci” _ arazzo tessuto a mano
 
 
Descrizione prodotto
Arazzo tessuto a mano utilizzando un antico telaio a licci e pedali, secondo scrupolosi criteri di sostenibilità per dare vita ad un oggetto esclusivo interamente eco-sostenibile. L’idea alla base e’ la rivalutazione delle lane tradizionali locali, tramite il reperimento di materiali autoctoni ripensati però in chiave moderna, coniugando progettazione, design e produzione artigianale.
Dati Tecnici
Materiali: Lana Amiatina e lana Sarda
Lavorazione: Tessitura a mano su telaio orizzontale a sei licci e pedali. Sono stati inseriti alcuni punti annodati.
Tinture impiegate: ottenute da pigmenti vegetali
Dimensioni: 68 x 120cm
Designer: Laura Rovida (20.06.1979)_ La sua passione per la tessitura a mano e’ iniziata piu’ di dieci anni fa, conducendola dall’apprendistato in un laboratorio tradizionale in Toscana sino ad un corso di “Texile Design” presso l’ Universita’ di Bradford in Inghilterra.
Nel 2010 decide di aprire un proprio studio, Rovida Design, in cui coniugare la formazione di design con la passione per l’artigianato artistico: riproporre l’arte antica della tessitura a mano valorizzata e attualizzata attraverso una reinterpretazione in chiave moderna ed ecosostenibile.
 
 
4) Progetto | “Gr_Egg”_separa tuorlo
 
 
Descrizione prodotto
Se sei tra coloro che pensano che separare il tuorlo dell’uovo dall’albume sia tra i compiti più difficili in questa vita, Gr_egg è il migliore amico che potrai mai avere… Rompi il guscio sul bordo zigrinato, versa tutto nel tuo separa tuorlo in ceramica; con un semplice movimento versa l’albume attraverso la fessura. Grazie al design della forma, il tuorlo separato rimarrà protetto e pronto ad essere versato dall’apposito beccuccio…Molto facile…molto pulito….Molto intelligente!
Dati Tecnici
Materiali: bone china bianco
Colore: decalco oro e argento
Lavorazioni: stampaggio per colaggio, cottura, applicazione decorazione a mano
Dimensioni: h 9 cm, diametro 7 cm circa
Designer: Francesca Romei (27.04.1983) _ Dopo aver conseguimento la Laurea Triennale in Disegno Industriale presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, si trasferisce a Milano per completare il suo percorso formativo al Politecnico, Facoltà del Design. Nel 2008 parte alla volta di Londra, dove inizia un’intensa esperienza lavorativa come model maker in diversi studi di architettura e prototipazione. L’aver esplorato molti materiali e differenti tecnologie di produzione, l’ha condotta ad una metodologia di progettazione focalizzata sulla combinazione di elementi di Digital ed Industrial Design con le capacità manuali ed artigianali acquisite in precedenti esperienze.
Dopo un periodo di costante apprendistato presso botteghe e laboratori, nel 2010 dà inizio ad una sua prima produzione di ceramiche, una singolare collezione di oggetti per la tavola, che riflette passioni, stile e cultura, dando vita a pezzi unici ispirati ad oggetti del passato ma tradotti e trasformati in prodotti contemporanei.
 
5) Progetto | “ITER_Indoor TERrace” _ germogliatore per uso alimentare modulare
 
 
Descrizione prodotto
Un germogliatore per uso alimentare modulare in cui i ripiani collocabili a piacimento vanno a comporre una parete verde. I germogli vengono irrigati contemporaneamente grazie ad un sistema di collegamento, e vengono mantenuti costantemente umidi da uno strato di granulato di marmo presente sul fondo dei contenitori. ITER, dal latino "percorso", si riconduce al tragitto che l'acqua compie collegando tra loro i vari componenti.
Dati Tecnici
Materiali: legno, acciaio, polimeri, sughero.
Dimensioni: 100cmx100cmx22cm
Designer: P. UNO (Alberto Bellamoli, Maria Elena Bompani, Guglielmo Brambilla, Matteo Casarin, Umberto Chiuini Garcia Paredes) _ Cinque amici che si sono conosciuti al Politecnico di Milano, dove ora frequentano il terzo anno di Design del prodotto industriale. Da diverso tempo collaborano a progetti di design e comunicazione dentro e fuori l'università, portando ciascuno la sua personale competenza specifica . Accomunati dall'interesse per la ricerca e la sperimentazione dal punto di vista progettuale, formale e pratico, ogni elemento del gruppo risulta essere fonte di stimolo per gli altri, grazie ad attitudini e abilità differenti.
 
 
6) Progetto | “MINO” _ nano da giardino in compost pressato
 
 
Descrizione prodotto
Nati nella Germania del XVII secolo, i nani “da giardino” furono esportati in Inghilterra da un nobile inglese per ornare il suo giardino. Oggi sono considerati oggetti kitsch, figure spesso malinconiche malgrado i colori sgargianti, condannati a soprammobili posati su una natura addomesticata ed artificiale.
Il nano Mino abita un giardino tutto da vivere, per nutrire il verde che lo circonda e dopo una stagione, comincia a consumarsi per scomparire senza lasciare traccia. Biodegradabile al 100% è costituito interamente da compost pressato, un potente fertilizzante naturale ed è inoltre facilmente personalizzabile con grafiche, colori o accessori. Il compost si compone di comuni rifiuti organici a cui è stato estratto il biogas derivante, quindi anche il cattivo odore, una sostanza che è del tutto simile all’humus, la parte fertile del terreno, ricca di sostanze nutritive. Mino nasce appunto per dare valenza estetica al compost, una sostanza preziosa ma troppo spesso relegata negli impianti di compostaggio o in cupe compostiere. Trasformando il compost in un oggetto “simpatico”, è possibile incentivarne l’uso in ambito domestico, nei giardini, nelle aiuole e negli orti. Il nano Mino apre quindi le porte al compost organico come materiale per creare oggetti di forme e dimensioni differenti, in cui si potrebbero anche inserire semi o inoculare spore di funghi per rendere l'oggetto ancora più vivo ed utile.
Dati Tecnici
Materiali: compost pressato
Dimensioni: 17 x 20 x 37 cm circa
Peso: 1 kg circa
Designer: Giovanni Tomasini (22.03.1985 ) _ Laureato in Design presso l'Accademia di Belle Arti LABA di Brescia, nel giugno 2011 viene inserito nell'Annuale dei Giovani talenti italiani nel Mondo YOUNG BLOOD 10. Dopo l’esperienza biennale di Machinalmpresa, a Settembre 2012 è tra i fondatori di Studio7B, un nuovo spazio di co-working che si occupa di design,moda, marketing e comunicazione, che ha sede nel complesso del CSMT, polo tecnologico bresciano per la ricerca e sviluppo.
 
 
7) Progetto | Appendino _ appendiabiti e porta scarpe
 
 
Descrizione prodotto
Appendiabiti costituito da pochi elementi, una cornice + un bastone + un piano, che insieme possono contenere abiti e scarpe. Semplice e leggero si può chiudere e occupa poco spazio.
Dati Tecnici
Materiali: Struttura, bastoni e piano in legno di abete.
Dimensioni: 74 x 8 x144 cm
Designer: Fracesca Braga Rosa + Ivano Vianello (IVDESIGN.IT) _ Entrambi laureati presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia (IUAV), fondano nel 2005 a Vicenza lo Studio Associato Vianello Braga Rosa Architetti. Lo studio si occupa di architettura d’interni, paesaggio e design, in contesti storici e contemporanei. Nel 2007 nasce IVDESIGN.IT, marchio con cui lo studio progetta e realizza collezioni di forniture per l'arredamento in collaborazione con Waip, giovane falegnameria artigiana. Nel 2008 creano il progetto About Design Vicenza, che ben presto si traduce in un concorso a livello nazionale e, nel 2009, organizzano la prima Vicenza Design Week. Dal 2010 progettano per importanti marchi del settore arredo (Rapsel, Antonio Lupi, Gruppo Sintesi ...) partecipando a numerose e rilevanti manifestazioni di settore.
 
 
8) Progetto | “Minimal Crist” _ crocifisso + “Schiscia'”_ spremiagrumi + “Bunura'” _ orologio da parete + “Schiscè” _ specchio da camera
 
 
Descrizione prodotti
La prima collezione di Buscai è costituita da un'insieme di piccoli oggetti per la casa, caratterizzati da un design essenziale e valorizzati da una forte componente comunicativa ed emozionale , senza rinunciare alla funzionalità. Tutti i prodotti sono realizzati con materiali naturali, lavorati e sviluppati a mano secondo le regole artigiane, dalla cura del prodotto alla scelta dei materiali più coerenti ed adatti alla forma ed alla funzione.
“Minimal Crist” _ crocifisso
La religione vista in chiave moderna , attuale, essenziale.
Lo spirito è l'essenza della religione, "minimal crist" è l'essenza dell'icona spirituale.
Materiale: legno di frassino
Dimensioni: h 19,50 cm /Larghezza 12 cm / Profondità 3 cm
Lavorazione: tornio
“Schiscia'”_ spremiagrumi
Il desiderio di creare un prodotto per la cucina semplice ma curato nel dettaglio progettuale, moderno ma con un sapore senza tempo, utilizzando un materiale, il legno, capace di trasmettere sentimenti e … storia.
Materiale: legno di frassino
Dimensioni: Altezza 19.5 cm /Larghezza 15 cm
Lavorazione: tornio
“Bunura'” _ orologio da parete
Orologio minimale, prodotto con semplici tagli da una medesima lastra di legno . Il quadrante viene circondato da una fascia di pelle conciata al vegetale (o in feltro) che permette l'aggancio al muro attraverso il perno “sfilabile” dal quadrante stesso.
Materiali: MDF alta densità , impiallaciato rovere
Dimensioni: diametro 30cm / profondità 3cm
Lavorazione: impiallacciatura
“Schiscè” _ specchio da camera
Specchio da camera o da comodino, pensato per poter essere sfilato dalla base ed essere utilizzato “a mano” per una migliore visione del volto, del trucco, di un particolare o dell’insieme…
Materiale: legno di frassino
Dimensioni: h 52 cm /larghezza 16,5 cm
Lavorazione: tornio
Designer: Büscai , che in dialetto brianzolo significa "truciolo", è un collettivo formato da maestri artigiani brianzoli specializzati nella lavorazione del legno e dalla mente creativa di un giovane designer italiano. Scopo del collettivo è recuperare, oltre al “sapere artigiano” della lavorazione del nobile e vivo legno che tanto ha plasmato la cultura brianzola, anche il rapporto diretto, personale e amichevole che ha caratterizzato per lungo tempo il rapporto tra artigiani e designer , rendendo famoso il design italiano e gettato le basi della cultura manifatturiera del Bel Paese.
In questo momento di crisi e di investimenti ridotti da parte delle aziende di settore , Büscai vuole sottolineare che la creatività e l'operosità non sono esaurite: una collezione di piccoli oggetti per l'arredo domestico per dimostrare che l'unico vero rimedio per uscire da questo periodo di “impasse “ sia la passione e la voglia di creare. Riscoprire la tradizione trasformandola e rielaborandola in tendenza.
 
 
9) Progetto | “Urban Survival Kit”_ essiccatore + affumicatore alimentare
 
 
Descrizione prodotto
Urban survival kit è il punto di partenza per una sperimentazione su metodi alternativi di conservazione, cottura e riuso dei prodotti alimentari. Il kit è composto da due primi strumenti: un essiccatore e un affumicatore. Eolo, l'essiccatore, sfrutta un processo di essiccazione naturale attraverso l'utilizzo del vento, del sole e del gel di silice. La sua forma caratteristica è stata studiata per favorire la traspirazione, il posizionamento e la protezione da insetti o altri animali. Attraverso un anello Eolo può essere appeso o appoggiato grazie alla base rigida, consentendo il posizionamento in punti ottimali per essere sempre esposto al sole o ricavare calore da altre fonti presenti all'interno dell'abitazione. Efesto, l'affumicatore, consente di prolungare la durata di vita degli alimenti esponendoli all'azione del fumo. Così trattati gli alimenti acquistano un aroma particolare, oltre ad un caratteristico colore. L’oggetto si sviluppa su due livelli: il primo, che costituisce la base, dove avviene una combustione controllata e il secondo, posizionato sopra a questo, dove vengono posizionati i prodotti da affumicare. Il coperchio è caratterizzato da un piccolo cono che funge da sfiato per gestire la circolazione dei fumi. I materiali utilizzati sono la ceramica e il legno in linea con i presupposti progettuali che puntano a trasmettere l'idea di un possibile stile di vita naturale.
Il progetto applica con fermezza i valori del nostro tempo: sostenibilità (uso di materiali naturali, lunga durata degli oggetti) unita alla semplicità delle forme e degli usi, senza moralismi autopunitivi, ma con un’iniezione decisa di calore domestico e attenzione al dettaglio.
Dati Tecnici
Dimensioni: affumicatore 34x24 cm, essiccatore 30x50 cm
Designer: Design Sottoscala è un collettivo formato da tre giovani progettisti: Francesco Marini, Alessandro Nedrotti e Marta Zanotti. La collaborazione nasce da un'affinità progettuale sperimentata fin dalle prime ricerche universitarie. L'incontro fonde peculiarità e capacità diverse che si integrano e rendono completo il processo progettuale, in tutte le sue forme. Sottoscala esplora il design come mediatore tra la tradizione culturale e le nuove forme di comunicazione globale, in un dinamico cosmopolitismo. Dal dialogo e la convivenza con differenti realtà, apprese e apprezzate durante le necessarie esperienze all'estero, emerge un approccio critico alla sostenibilità e al significato degli oggetti come cordoni sociali.
Design Sottoscala continua la sua sperimentazione lavorando su dettagli e materiali, con l'obiettivo di confezionare progetti ne algidi ne virtuosisticamente tecnologici, dove il prodotto parli di se.
 
 
10) Progetto Pronto Intervento _ servizio di supporto per la riparazione degli oggetti
 
 
Descrizione prodotto
Progetto Pronto Intervento è un servizio che si prefigge l’obiettivo di riqualificare e valorizzare oggetti che crediamo ormai rotti e da buttare. Il servizio si pone come obbiettivo l’infondere una nuova consapevolezza nell’utente, insegnandogli che spesso il valore dell’ oggetto è nella sua storia e non solo nella sua estetica. Progetto
Pronto Intervento mette insieme una rete di varie competenze, in una sorta di progettazione partecipata in cui ogni tassello svolge un ruolo fondamentale senza il quale l’intero sistema non potrebbe esistere. Il progetto dall’utente passa ai designer e alla sapienza degli artigiani e dei nuovi maker, per poi ritornare all’utente sotto forma di kit personalizzato creato appositamente per l’oggetto da riparare.
Descrizione prodotti
“Seggia” _ La riparazione è stata effettuata sostituendo la seduta con un ripiano di PMMA arancio, fissato alla struttura con un cordone di cotone blu.
Materiali: PMMA, legno e cordone di cotone
Lavorazione: Taglio laser
“Cucciola” _ Un vecchio mobile degli anni '50 che conteneva una macchina da cucire Singer.
Dopo aver rimosso la macchina da cucire (non più funzionante), il piano è stato sostituito con un ripiano in PMMA sotto il quale è stata inserita una luce che lo ha trasformato in un piano da disegno retroilluminato
Materiali: PMMA, legno
Lavorazione: Taglio laser
“Dina & Tina” _ Un paio di lampade ricavate da due vecchie abat jour. La base è stata realizzata con un profilato avvitato ad un disco di ferro.
Materiali: Tubolare in acciao e cotone
Lavorazione: Taglio al plasma
“Nuda” _ Una sedia con seduta e schienale trasparente, che proprio grazie a questa sua caratteristica preponderante mette in evidenza la bellezza e allo stesso tempo la semplicità
della struttura portante in ferro. Seduta e schienale tagliati laser sono poggiati su di un apposito aggancio stampato 3d progettato per aumentare la base d’appoggio e diminuire la frizione e quindi eventuali cricche del materiale.
Materiali: PMMA, tubolare in acciaio e ABS
Lavorazione: Taglio laser e stampa 3D
Designer: Progetto Pronto Intervento nasce dalle esigenze di Francesco Pace, laureato in Disegno Industriale e co_fondatore del collettivo audio_visuale Samples Lab, Francesco Forcellini, laureato in disegno industriale al Politecnico di Milano e attualmente attivo nell’ambito del product design e Fabio Mennella, master in Industrial design presso Domus Academy e fondatore di Antitetico. Sempre in continua collaborazione con aziende, designer, architetti, video maker, grafici, esperti di comunicazione e artisti.
 
 
PROGETTO CON MENZIONE SPECIALE
 
Progetto | ” Moments” _ Olive oil clock
 
 
Descrizione prodotto
Glass, oil and cardboard are the three elements that make up Moments, a Sanserif Creatius candle. Inspired by the ancient oil lamps, it is produced in recycled glass, feeds on Virgin olive oil extra, and comes complete with a wick on a floating carton button. In addition to creating a special and warm atmosphere, serves for measuring time: the 12 inches of Wick allows up to 10 hours of ecological illumination. In fact, the tube takes an engraving which allows you to set the time on 60 minutes piece.
Moments is a collection of oil clocks made its in collaboration with Sara Sorribes, a well-known artisan of glass. This clock have been developed to renew the consumer's relationship with the object, providing new sensations and added values to justify the purchase action.
Designer: A team comprising the designer Ana Yago Pallás and the journalist José Antonio Giménez. Founders of After and of Colectivo diPatata. Have curated exhibitions and organised lectures on design, communication and art at the IVAM and MuVIM museums, Palacio de Echeveste, CEU business school, Arts and Crafts Center in the Valencian Community and several galleries in Valencia. Have published articles and works in many design, communication and fashion magazines, including Casa Woman, Arte y Diseño, Disey Magazine, El Sector, La Milk and El Publicista, among others, as well as in daily newspapers like Hoja de la Tarde, Las Provincias, Levante-EMV, etc. In 2009 and 2011, they edited two books -Articulado and Hiatus book-, a compilation of essays and opinion articles by leading international designers like Milton Glaser, Karim Rashid, Erwan Bouroullec, Jasper Morrison, André Ricard or Almerto Corazón, and others. They have also co-directed a large number of studies and research on graphic design and corporate design and their work has been recognised and awarded in a number of competitions in Spain and abroad.

Tutto il materiale stampa e le immagini in alta risoluzione sono scaricabili dai seguenti link:
www.designhub.it/adad/adad2013 e www.designhub.it/adad/category/partecipanti-adad-2013/selezionati-partecipanti-adad-2013

Coordinamento scientifico:
Venanzio Arquilla
Barbara Parini

Graphic Design:
Factorio.us

Ufficio Stampa:
Susanna Tagliento
Media Relation Account

Via Legnano, 26
10128 Torino - ITALIA
T   +39 0115154600
Via F. Melzi D’Eril 34
20154 Milano - ITALIA
T   +39 0231830870
E   s.tagliento@inevidence.it
inevidence.it 
S   s.tagliento-inevidence 

Ufficio Comunicazione POLI.design
comunicazione@polidesign.net
T. +39 02 2399 7242
 

SOCI
NETWORK
polidpolid


  • 
PARTNER
SOCIAL