Design al tombolo nasce in seno alla sezione del progetto ECHI intitolata “Il design dei beni culturali per il progetto E.CH.I.; Responsabile: Raffaella Trocchianesi; Assegnista di Ricerca: Ilaria Guglielmetti

LE COMUNITA’ DI MERLETTAIE
ABC Merletti Ricami – Albate
Accademia Merletti - Cantù 
Comitato per la Promozione del Merletto - Cantù 
Associazione Novedratese per la Promozione del Pizzo – Novedrate
Cooperativa Produzione Merletti - Cantù 
Corso di aggiornamento in Merletto, ENAIP –Cantù
 
LE DESIGNER:
Elena Ascari, Elena Enrica Giunta, Ilaria Guglielmetti, Giulia Pils, Alessandra Spagnoli e Raffaella Trocchianesi, fanno parte dell'unità di ricerca Design for Cultural Heritage (Dipartimento di Design, Politecnico di Milano) che da anni porta avanti progetti di ricerca e applicati per la valorizzazione del territorio, dei beni culturali materiali e immateriali.
 

LE COMUNITA’ DI MERLETTAIE

Le comunitàcoinvolte provengono dal territorio canturino, espressione ancora oggi di un ricco tessuto di collettività che, in diverse forme associative,  continuano a praticare il merletto al tombolo. I sei gruppi hanno aderito al progetto offrendo la loro disponibilità a collaborare, ognuna con le proprie qualità, competenze e dinamiche di relazione. Il progetto intende valorizzare ogni singola specificità e favorire il formarsi di un vera e propria “rete di pratiche del merletto al tombolo canturino”.
 
ABC Merletto - Albate  
L’Associazione ha lo scopo di diffondere la cultura e la lavorazione del Pizzo di Cantù al tombolo, di organizzare corsi di apprendimento e di perfezionamento, mostre di esposizione dei lavori eseguiti. I corsi sono tenuti da insegnanti in possesso del diploma di maestra d’arte rilasciato dall’Istituto Statale d’Arte di Cantù, sezione Merletto e Ricamo. L’Associazione partecipa regolarmente a manifestazioni fieristiche ed espositive.
 
Accademia Merletti - Cantù
L’Accademia svolge numerose attività di formazione attraverso un sistema didattico personalizzato ed è promotrice di azioni di riqualificazione del merletto al tombolo canturino. Tutte le attività sono il risultato della ricerca e direzione operativa della maestra merlettaia Flavia Tagliabue.
 
Comitato per la Promozione del Merletto – Cantù
Il Comitato per la Promozione del Merletto, nasce nel 1992 con finalità culturali che hanno al centro dei propri programmi l’obiettivo di rivalutare una delle arti applicate più antiche e più importanti di Cantù. A seguito di ciò si concretizzò l’ipotesi di realizzare a Cantù con cadenza biennale una iniziativa espositiva di alto livello per ricordare la ricchezza e il valore del proprio passato, riproporlo in chiave nuova nell’arte contemporanea, aprendosi alle esperienze altrui, anche internazionali, e in grado di meglio proseguire il filone creativo che tanta soddisfazione ha dato nel tempo.
 
Associazione Novedratese per la Promozione del Pizzo - Novedrate 
L’Associazione Novedratese per la promozione del Pizzo, organizza insieme al Comune e all’Università E-Campus di Novedrate, la rassegna “ Mostra Internazionale del Pizzo”, evento di caratura internazionale per la produzione tipica del merletto, giunta alla sua XXVII. Marelli Ernestina è la maestra merlettaia che anima e sostiene il lavoro dell’Associazione.
 
Cooperativa Produzione Merletti - Cantù
La Cooperativa produzione merletti è stata fondata nel 1920 su iniziativa della signorina Maria Ronzoni, con lo scopo di tutelare le merlettaie che, fino a quel momento, lavoravano per i vari negozianti presenti in Cantù.
Attualmente oltre alla produzione di merletti, fatti mano anche su richiesta, la cooperativa organizza corsi formativi.
 
Corso di aggiornamento in Merletto, ENAIP – Cantù
Il corso è svolto da  Mariangela Montorfano, maestra merlettaia raffinata e di lunga esperienza, diplomata all’Istituto Statale d’Arte di Cantù, sezione Merletto e Ricamo. Dagli anni ’90 è insegnante di merletto e disegno per merletto presso ENAIP di Cantù.

 
LE DESIGNER

Ilaria Guglielmetti

 
Designer e Ph.D in “Design e Tecnologie per la valorizzazione dei beni culturali” conseguito presso il  Politecnico di Milano. Conduce dal 2009 prevalentemente attività di ricerca e progetto nell’ambito della fruizione di beni culturali con focus tematici sulle metodologie di co-design con le comunità locali e sulle dinamiche di cross fertilization fra saperi tipici (tecnici,rituali,naturalistici) e la produzione creativa contemporanea. Collabora con l’unità di ricerca Design for Cultural Heritage Politecnico di Milano e con Istituzioni Pubbliche su progetti nazionali e di cooperazione internazionale. Svolge occasionalmente attività di docenza e di consulenza. Dal 2008 è membro del CID UNESCO.

Raffaella Trocchianesi

 
Raffaella Trocchianesi è architetto e riercatore presso il dipartimento di Design e professore alla Scuola del Design del Politecnico di Milano dove è titolare di corsi e laboratori progettuali nel Corso di Laurea di Design degli Interni e di moduli didattici di masters di primo e secondo livello.  E’ membro del gruppo di coordinamento del dottorato di ricerca in Design dove svolge anche attività di tutoraggio a numerose tesi.
Si occupa prevalentemente di Design for Cultural Heritage in termini di allestimento-museografia, event design, strategia e comunicazione per la valorizzazione del territorio. Ha maturato diverse esperienze professionali ed accademiche a livello nazionale ed internazionale.
 
Elena Enrica Giunta e Alessandra Spagnoli

 
Elena Enrica Giunta è Designer e arteterapeuta (socia Artea dal 2007; iscritta all’Apiart dal 2012).
Nel 2010, consegue il Ph.D. in Design e Comunicazione Multimediale presso il Dipartimento di Design della School of Design (Politecnico di Milano) con cui collabora come docente/ricercatore a contratto; lavora prevalentemente con il gruppo dHoc (interior design for Hospitable cities) e con l’unità di ricerca DeCH (Design for Cultural Heritage). Dal 2007 partecipa all’attività didattica internazionale del gruppo GIDE (Group of International Design Education).
Il suo interesse di ricerca spazia dal progetto d’interni (comprendendone le dimensioni immateriali e il portato simbolico), alla valorizzazione dei BBCC; si è occupata di allestimento, grafica e strategie di valorizzazione territoriale.
 
Alessandra Spagnoli è Interior e product designer. Consegue il dottorato in “Design e valorizzazione dei beni culturali” presso il Politecnico di Milano con la tesi “Eventi culturali: nuovi scenari di fruizione e valorizzazione nel panorama urbano contemporaneo. Verso un progetto di Archivio Immateriale degli Allestimenti Temporanei”. Continua a collaborare con l’unità di ricerca in Design per i Beni Culturali, Politecnico di Milano, sui temi del progetto di interni, eventi e allestimenti temporanei, comunicazione e nuovi modelli di fruizione per la valorizzazione dei beni culturali.
 
Giulia Pils e Elena Ascari

 
Giulia Pils è Interior and fashion designer, laureata nel 2008 at Politecnico di Milano. Nel 2009 inizia a collaborare con l’Unità di Ricerca di Design per i Beni Culturali per il progetto di ricerca “Virtual Design Museum: New forms of interactive fruition” con l’obiettivo di esplorare le potenzialità offerte dalla realtà virtuale ad una collezione di oggetti del Design Italiano. Nel 2010 entra a far parte del Dottorato di Ricerca del Politecnico di Milano con una ricerca sulla pratica rituale e le relazioni tra pratica progettuale e indagine socio-antropologica. Collateralmente lavora come freelance nel settore del fashion design dove si occupa di ricerca e sviluppo prodotto nel settore degli accessori e dell’alta pelletteria
 
Elena Ascari è laureata in Interior Design, dal 2011 è dottoranda presso il Politecnico di Milano, con un progetto di ricerca inerente la museologia per il design. Dal 2007 è tra i membri della Giovani d’Arte del Comune di Modena. Vincitrice di diversi concorsi, ha esposto le sue opere alla Galleria Civica di Modena, al Palazzo delle Esposizioni di Roma, al Salone Satellite di Milano e al Designers’Open di Lipsia. Vive e lavora tra Modena e Milano.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SOCI

NETWORK

polidpolid


  • 

PARTNER
SOCIAL