Design per il Teatro
Due corsi di Alta Formazione per lo sviluppo di competenze specialistiche per le attività di progettazione,
costruzione e realizzazione di scenografie e costumi nelle diverse forme di spettacolo e rappresentazione.
Costumi: X Edizione / Scenografie: XI Edizione
Costumi: 20 gennaio 2020 / Scenografie: marzo 2020

Settori

Il Corso Design per il teatro - Scenografie consente ai partecipanti di apprendere le regole della progettazione, preventivazione, costruzione e realizzazione di scenografie nelle diverse forme di spettacolo e rappresentazione, dall’opera lirica al musical, dalla prosa alla danza classica o contemporanea.

La progettazione comporta approcci e metodi diversi, dai più tradizionali (bozzetti o maquette) fino all’uso di avanzate tecnologie per la produzione di rendering e animazione, si incontreranno registi e scenografi che ne spiegano l’utilizzo tecnico-creativo.
Si potranno scoprire le numerose tecniche di decorazione delle scene e l’uso di materiali diversi, nel modo più creativo e suggestivo.
La scultura è ormai entrata a far parte a pieno titolo nella rappresentazione scenica ma quali sono i materiali e quali le fasi di produzione?
La luce è un’altra arte che aiuta a completare la magia dello spettacolo, verranno spiegati i principi con cui si arriva ad utilizzarla come linguaggio espressivo, il supporto della Spotlight aiuterà a comprendere le caratteristiche tecniche di luci e proiezioni.
Grazie a rappresentanti di alcune fra le più importanti istituzioni teatrali d’Europa, gli studenti potranno entrare nei teatri e scoprire le fasi della produzione di un allestimento scenico, entrare nei laboratori, salire sul palcoscenico e assistere alle prove di uno spettacolo dopo aver incontrato i protagonisti dello stesso.
Con il project work gli allievi potranno inoltre realizzare il proprio progetto scenico e confrontarsi con registi, scenografi, costumisti, direttori di allestimenti scenici o datori luci, fino ai fornitori dei più preziosi materiali per la realizzazione di spettacoli.
 
Il profilo in uscita prevede la formazione di una figura professionale che sia a conoscenza delle fasi di ideazione e realizzazione di scenografie con la scoperta delle molteplici figure professionali, ruoli e competenze che entrano in relazione fra loro. Le nozioni acquisite consentiranno agli allievi di affrontare, nel loro futuro, mercati e contesti professionali diversi dall’ambito dello spettacolo quali musei, spazi commerciali o destinati ad eventi all’aperto.

Obiettivi formativi

L’obiettivo del corso è la formazione di una figura professionale che abbia appreso nozioni sui diversi elementi che consentono la progettazione e realizzazione di una scenografia. È un’arte complessa che prevede la compresenza d molteplici aspetti tecnici e artistici; conoscerli consente, fin dal momento dell’ideazione, di tenere conto delle caratteristiche proprie di ciascuno.

Obiettivo del corso è anche quello di far conoscere le tecnologie informatiche (non apprenderne l’uso), che supportano la progettazione della scenografia o potenziano l’utilizzo di luci e proiezioni. Lo studente, in fase di progettazione di una scenografia, esercizio richiesto dall’inizio del corso, potrà confrontarsi con i diversi docenti professionisti e ricevere quindi suggerimenti pratici che andranno ad arricchire l’esperienza individuale di ciascun allievo. Inoltre l’esperienza della visita nei teatri, nelle aziende che vendono o producono, consente di vivere un’esperienza formativa ed emozionale.

Programma didattico

 
Il corso è strutturato con lezioni frontali, visite in teatri e aziende e project work.
Il corso in svolgerà due giorni alla settimana per un totale di 80 ore.
 
LEZIONI FRONTALI E VISITE
Le lezioni frontali e le visite si svolgono in aula e nei teatri partner di progetto nei quali sarà inoltre possibile assistere alle prove di alcuni spettacoli o assistere alle recite a prezzi scontati.
PROJECT WORK 
È prevista anche un’attività pratica in cui gli studenti potranno realizzare un progetto scenografico il cui titolo verrà scelto fra quelli proposti dai docenti. Verranno organizzate delle verifiche in itinere con il coordinatore didattico del corso e/o docenti per confrontarsi sull’evoluzione del progetto elaborato, che verrà presentato a docenti e compagni al termine del corso
Al termine del corso ogni studente dovrà presentare, a docenti e compagni, il risultato finale del proprio lavoro.

Moduli didattici

 
La macchina di scena teatrale
Per chi progetta una scenografia è fondamentale conoscere le caratteristiche delle macchine di scena, dei palcoscenici e del punto di vista degli spettatori nei vari teatri. Sarà possibile visitare i luoghi teatrali accompagnati dai direttori agli allestimenti scenici che spiegano come possono convivere più spettacoli contemporaneamente, come viene gestito lo spazio scenico, le luci in dotazione, come avvengono i cambi di scena e le ospitalità di spettacoli progettati per spazi scenici diversi. Si osserverà lo spettacolo presente su palcoscenico in tutte le soluzioni tecniche previste e dalla platea si assisterà allo spettacolo con il punto di vista dello spettatore. 
 
Registi, coreografi, scenografi e costumisti, ballerini e attori
In occasione dell’incontro con i protagonisti degli spettacoli a cui si assisterà, si scoprirà il punto di vista di otto-dieci scenografi, registi e coreografi. Lo spazio scenico creato è vissuto da attori, ballerini e cantanti, cambia la funzione della scenografia a seconda di come la scenografia stessa deve essere agita dai protagonisti dello spettacolo. Per ogni edizione del corso vengono scelte delle performance teatrali di vario tipo, dalla danza contemporanea alla prosa, dalla lirica al musical.
 
La direzione artistica 
Quali scelte stanno alla base di una stagione teatrale, come si scelgono gli spettacoli da ospitare e le nuove produzioni? Oltre alle considerazioni artistiche e quelle economiche quali elementi organizzativi e logistici si devono considerare? 
I laboratori del Teatro alla Scala di Milano
Una visita nei laboratori in cui nascono le scenografie e i costumi per gli spettacoli del Teatro alla Scala per ammirare la qualità artistica e tecnica con cui vengono realizzati, è previsto anche un sopralluogo sopra e sotto il palcoscenico scaligero.
 
Luce professionale per il mondo dello spettacolo
In quarant’anni di attività, Spotlight è diventata un’azienda leader in Italia e nel mondo nella progettazione, design e realizzazione di luci professionali per il settore dell’entertainment con una distribuzione presente in più di 100 paesi del mondo. Con gli allievi si visiterà l’azienda e si vedranno le luci in funzione, in uno set creato appositamente per dimostrazioni.
 
La luce a teatro
La luce a teatro è un elemento fondamentale per ottenere atmosfere e suggestioni ma anche effetti speciali ottenuti con proiezioni video e strumenti tecnologici avanzatissimi. Come si progetta un disegno luci? Quali supporti informatici possono supportare il light designer in fase di progettazione e con quali sistemi avanzati si può simulare un disegno luci in studio? Verranno esplorati altri modi per utilizzare la luce, da performance all’aperto a concerti dal vivo.
 
Le tecnologie informatiche supportano la scenografia
Come l’informatica può aiutare, in fase di progettazione, verifica, simulazione e realizzazione di una scenografia? Dal bozzetto ai disegni tecnici fino al montaggio in scena, tecniche tradizionali supportate dalle nuove tecnologie.
 
La scultura come scenografia 
Da diversi anni ormai, la scenografia è sempre meno bidimensionale, oltre all’uso di legno e ferro, con cui si costruiscono interni o esterni di architetture una volta dipinte, la scultura è diventata una tecnica abituale per realizzare elementi in rilievo o vere e proprie sculture per ottenere elementi tridimensionali. Dalla termoformatura al lattice, il polistirolo o la tradizionale creta, tecniche tradizionali e nuovi materiali provenienti dal mondo dell’edilizia per una nuova concezione dello spazio. 
 
Il teatro delle marionette
Tre secoli di teatro, arte e artigianato, una compagnia di marionette con più di 400 spettacoli in repertorio, migliaia di costumi e centinaia di marionette, la pittura delle scenografie ed antichi effetti speciali. La realtà dei Colla capitanata dall’ultimo erede, Eugenio Monti Colla, che racconta come si possa conservare la tradizione antica di un atelier che realizza spettacoli ammirati in tutto il mondo.
 
Attrezzeria di scena per il cinema, il teatro e la televisione dal 1864
Una visita per l’azienda guidati dai responsabili ed eredi della storica E. Rancati attrezzeria. Dal 1864 ad oggi infatti i più famosi registi, scenografi e costumisti di tutto il mondo si sono rivolti alla Rancati per noleggiare o acquistare attrezzeria scenica per cinema, teatro, televisione e tutto ciò che fa spettacolo. Nei laboratori esperti artigiani creano, trasformano e adattano armi e armature, mobili, complementi d’arredo, accessori di costume e gioielli.
 
Materiali per la scenografia, come si realizzano, come si utilizzano
In visita presso la Peroni che ha specializzato la propria attività ponendola al servizio esclusivo di chi crea professionalmente spazi scenici e decorativi di ogni genere, in particolare nel mondo dello spettacolo. Un occhio all’innovazione e l’altro alla tradizione, perseguendo un equilibrio tra procedimenti industriali e perizia artigiana, tra efficienza del servizio e completezza della gamma offerta, nell’ultimo ventennio Peroni è diventato il primo produttore italiano (e uno dei maggiori al mondo) di schermi per proiezioni e retroproiezioni professionali e di tappeti per danza, mentre i tessili per scenotecnica e la meccanica di movimentazione scenica continuano a costituire un riferimento per l’intero settore.
 

Vuoi saperne di più?

Design per il Teatro

 

Costo

Il costo del corso è pari a € 1.250,00 + Iva 22%

Obiettivi formativi

Scenografie: progettazione e realizzazione di una scenografia

Costumi: conoscere le tecniche per la rappresentazione di un abito

Durata

Scenografie XI edizione: marzo 2020

Costumi X edizione: 20 gennaio 2020

Sede

POLI.design, via Durando 38/A, Milano e presso Teatri e aziende partner

Vuoi saperne di più? Richiedi informazioni

SOCI
PARTNER
SOCIAL