Proclamati i vincitori del concorso promosso da PORADA ARREDI srl e POLI.design con il patrocinio di ADI.

1° PREMIO PROFESSIONISTI (€ 3.000): “Double loop” di Libero Rutilo
1° PREMIO STUDENTI (€ 2.000): “Weg” di Federica Eleonora Belli
 
Totale premi: € 10.000
Informazioni e Bando su: www.porada.it   
 
 
 
 
Sono stati proclamati lo scorso 30 gennaio presso Palazzo Natta, sede del Polo Territoriale di Como del Politecnico di Milano, i vincitori di PORADA INTERNATIONAL DESIGN AWARD 2014, il concorso promosso da Porada Arredi srl - azienda leader nel settore della produzione di complementi per l’arredo e POLI.design con il patrocinio di ADI - Associazione per il Disegno Industriale.
 
Sei i premiati – 3 nella categoria Professionisti e altrettanti in quella Studenti - che hanno saputo cogliere lo spirito del concorso con proposte innovative e originali sulle diverse tipologie di specchio, capaci di veicolare i valori e l’identità di un marchio protagonista del design italiano quale Porada.
 
 
Questi i nomi dei vincitori, tra cui verrà ripartito il montepremi complessivo di 10.000 euro, che si sono distinti con lavori di grande qualità tra i 327 progetti presentati alla commissione giudicatrice da tutto il mondo:
 
Per la categoria PROFESSIONISTI
1° premio: Libero Rutilo (Canada), “Double loop
totale premio: € 3.000
 
 
2° premio: Tommaso Gecchelin (Italia), “Gemma
totale premio € 2.000
 
3°premio: Ekaterina Shchetina (Russia), “Zen
totale premio € 1.000
 
 
Per la categoria STUDENTI
1° premio: Federica Eleonora Belli (Politecnico di Milano), “Weg”, totale premio € 2.000
 
 
2° premio: Kyle Dawney (Brunel University, Uxbridge), “Reflection of time”, totale premio € 1.200
 
 
3°premio: Elisabetta Donati de Conti (Politecnico di Milano), “Spin”, totale premio € 800
 
 
La sfida era quella di presentare progetti inediti e finalizzati a valorizzare l’impiego di tecnologie produttive e processi di lavorazione e nobilitazione tipici del legno lavorato in massello. Le proposte dovevano inoltre tener conto della rispondenza alla funzionalità specifica, della normativa vigente in materia di sicurezza, del rispetto dei requisiti ergonomici, di quelli ambientali e di progettazione sostenibile.
 
A vincere il concorso per la categoria Professionisti è stato Double loop, uno specchio svuotatasche composto da due "nastri" di legno massello, la cui curvatura è inspirata alle forme armoniche dei tessuti e della carta. Il progettista canadese Libero Rutilo ha proposto un prodotto dall’estetica apparentemente semplice che nasconde in realtà un’elevata complessità realizzativa, tale da richiedere una notevole abilità artigianale per la curvatura del legno massello per renderlo fluido e leggero come un tessuto.
 
E’ invece italiana la vincitrice tra gli StudentiFederica Eleonora Belli, studentessa presso la sede di Como del Politecnico di Milano, si è aggiudicata il primo premio della categoria con Weg, specchio svuotatasche la cui forma ovale, che incorpora un contenitore e un vassoio rimovibile in cuoio, rimanda alle linee di un uovo e alle tasche dei marsupiali, evocando secondo la progettista la capacità della natura di creare, riprodurre e proteggere.
 
La giuria, composta da accademici e da noti esperti del settore come Arturo Dell’Acqua Bellavitis (Preside della Scuola del Design – Politecnico di Milano), Roberto de Paolis (Docente di Design – Politecnico di Milano), Ambrogio Rossari (Presidente ADI Lombardia- Associazione per il Disegno Industriale), Bruno Allievi (CEO Porada Arredi srl), Tiziano Allievi (Socio Porada Arredi srl), Vera Monakhova (Vice Direttore "Elle Decoration" Russia), Jean Wee (Fondatore e Buyer per Nobel Design Group – Singapore), Luca Dini (Direttore "Vanity Fair" Italia) e Alexis Elias (Elias Elias Architects – Miami), ha espresso grande soddisfazione per il successo riscontrato anche da questa edizione del concorso, sia in termini di partecipanti, sia per la qualità dei progetti presentati.
 
Nel valutare gli elaborati pervenuti, la giuria ha tenuto conto della loro originalità, del grado di innovazione e ricerca di nuove soluzioni progettuali riferite alla lavorazione tipica del legno massello, della sperimentazione sui materiali e le finiture superficiali, della capacità dei progetti di definire e anticipare scenari d’uso e concept innovativi nell’utilizzo del mobile in legno e del complemento d’arredo contemporaneo, con particolare riguardo alle determinazioni tipologiche, tecnologiche e morfologiche.
 
Menzioni speciali sono andate, per la categoria Professionisti, a Miralago di Davide Anzalone (Italia), a Flip side di Giulia D'Aprile (Italia) e a Voilà di Simone Alberto Gerbino (Italia) e, per la categoria Studenti, ad Arash Abbaszadeh (Iran) dell’Islamic Azad University di Bandar Abbas, Kalì di Carlo Bianchi (Italia), studente della sede di Como del Politecnico di Milano, Deep wood di Sarah Dominguez (Repubblica Dominicana) e Joint di Denise Lucente (Italia), entrambe studentesse del Politecnico di Milano.
 
Maggiori dettagli sono disponibili al sito www.porada.it
 
Contacts:
Tel.: [+39]031.3327550
Tel.: [+39]031.766215
 
Ufficio Comunicazione POLI.design
Email: Comunicazione@POLIdesign.net ,  Tel.  [+39] 02.23997201

Oltre 300 le candidature da tutto il mondo. Presto i nomi dei vincitori. 

Grande successo per il concorso promosso da PORADA ARREDI srl e POLI.design con il patrocinio di ADI, Associazione per il Disegno Industriale.

Riunione Giuria: 30 gennaio 2015
Totale premi: €10.000
Bando e modalità di adesione su: www.porada.it 
 
Sono più di 300 i progetti pervenuti da tutto il mondo per la nuova edizione del PORADA INTERNATIONAL DESIGN AWARD 2014, lanciato nello scorso mese di maggio da Porada Arredi srl, azienda leader nel settore della produzione di complementi per l’arredo, e POLI.design con il patrocinio di ADI, Associazione per il Disegno Industriale.

Riproposta per il terzo anno, l’iniziativa conferma il successo delle precedenti edizioni: delle numerose adesioni registrate, molte arrivano dall’Italia e la risposta a livello internazionale è stata altrettanto positiva, registrando candidature da Iran, Ukraina, Grecia, Brasile, Messico, Perù, Indonesia e Giappone, per citare solo alcune delle nazioni coinvolte.

La sfida lanciata ai progettisti e creativi, liberi professionisti o non professionisti, dipendenti di aziende e studenti, era quella di individuare concept innovativi e originali sulle diverse tipologie di specchio, in cui fosse prevalente, ma non esclusivo, l’uso del legno e che veicolasse i valori e l’identità del marchio Porada.

I progetti dovevano essere inediti e finalizzati a valorizzare l’impiego di tecnologie produttive e processi di lavorazione e nobilitazione tipici del legno lavorato in massello. Dovevano inoltre tener conto della rispondenza alla funzionalità specifica, della normativa vigente in materia di sicurezza, del rispetto dei requisiti ergonomici, di quelli ambientali e di progettazione sostenibile.

Lo scorso 30 novembre, allo scadere della deadline fissata per la consegna dei progetti, la commissione giudicatrice ha contato in tutto 327 candidature219 nella categoria professionisti e 108 nella categoria studenti.

Per i nomi dei vincitori basterà aspettare il prossimo 30 gennaio quando, nella prestigiosa cornice di Palazzo Natta a Como, una giuria formata da noti esperti del settore si riunirà per giudicare e selezionare le proposte migliori.

Tra i membri della giuria, Arturo Dell’Acqua Bellavitis (Preside della Scuola del Design – Politecnico di Milano), Roberto de Paolis (Docente di Design – Politecnico di Milano), Ambrogio Rossari (Presidente ADI Lombardia - Associazione per il Disegno Industriale), Bruno Allievi (CEO Porada Arredi srl), Tiziano Allievi (Socio Porada Arredi srl), Dorozhkin Aleksey (Direttore "Elle Decoration" Russia), Jean Wee (Fondatore e Buyer per Nobel Design Group – Singapore), Luca Dini (Direttore "Vanity Fair" Italia) e Alexis Elias (Elias Elias Architects – Miami).

Nel valutare gli elaborati pervenuti, la giuria terrà conto della loro originalità, del grado di innovazione e ricerca di nuove soluzioni progettuali riferite alla lavorazione tipica del legno massello - della sperimentazione sui materiali e le finiture superficiali, della capacità dei progetti di definire e anticipare scenari d’uso e concept innovativi nell’utilizzo del mobile in legno e del complemento d’arredo contemporaneo, con particolare riguardo alle determinazioni tipologiche, tecnologiche e morfologiche.

La Giuria sceglierà tre vincitori per ciascuna delle due categorie (Studenti e Professionisti) in gara, che verranno premiati durante un evento dedicato.

Il montepremi complessivo di 10.000 euro verrà così ripartito:

Categoria PROFESSIONISTI:

1° premio € 3.000
2° premio € 2.000
3°premio € 1.000

Categoria STUDENTI:

1° premio € 2.000
2° premio € 1.200
3°premio € 800

I progetti vincitori del concorso potranno inoltre essere realizzati ed eventualmente prodotti da Porada in una fase successiva.

Maggiori dettagli disponibili al sito www.porada.it 

Contacts:
Email: award@porada.it
Tel.: [+39]031.3327550
Tel.: [+39]031.766215

Ufficio Comunicazione POLI.design
Mail: Comunicazione@POLIdesign.net ,  Tel.  [+39] 02.23997201


Al via PORADA INTERNATIONAL DESIGN AWARD 2014: lo SPECCHIO protagonista della nuova edizione 

Concorso internazionale di idee per l’individuazione di soluzioni progettuali innovative sulle diverse tipologie di specchio in cui sia prevalente l’uso del legno, promosso da PORADA ARREDI srl e POLI.design con il patrocinio di ADI, Associazione per il Disegno Industriale.
 
Deadline consegna progetti: 30 novembre 2014
 
Scarica il Bando Ufficiale
 
Porada Arredi srl, azienda leader nel settore della produzione di complementi per l’arredo, e POLI.design con il patrocinio di ADI, Associazione per il Disegno Industriale, lanciano PORADA INTERNATIONAL DESIGN AWARD 2014, la nuova edizione del concorso internazionale che quest’anno ha come protagonista lo “specchio”
 
Il nuovo bando è stato lanciato nell’ambito della Design Week 2014, in occasione della cerimonia di premiazione dei progetti vincitori della seconda edizione del concorso, svoltasi presso la Sala Gamma del Salone Internazionale del Mobile di Rho. Un’edizione che ha raccolto ben 379 candidature provenienti da tutto il mondo (Italia, Iran, Israele, Grecia, Brasile, Messico, Perù, India e Giappone sono alcuni dei paesi che hanno aderito) e che ha visto la premiazione di sei progetti che si sono distinti per la loro qualità. A vincere il concorso per la categoria Professionisti è stato "Lope", presentato da Regina Antonopoulou e Stylianos Axiotakis. Italiano, invece, il vincitore tra gli Studenti candidati: Mattia Fossati si è aggiudicato il primo premio della categoria con “Ics. Convertible side table”.
 
I progetti relativi all’edizione 2014, da presentare entro il 30 Novembre 2014, dovevano essere originali, inediti e finalizzati a valorizzare l’impiego di tecnologie produttive e processi di lavorazione e nobilitazione tipici del legno lavorato in massello. Il legno potrà essere abbinato al metallo, al vetro e ad altri materiali. I progetti dovevano inoltre tener conto della rispondenza alla funzionalità specifica, della normativa vigente in materia di sicurezza, del rispetto dei requisiti ergonomici, di quelli ambientali e di progettazione sostenibile. 
 
Porada  International Design Award 2014
Concorso internazionale di idee rivolto a progettisti e creativi italiani e stranieri.
Promosso da PORADA ARREDI srl e POLI.design con il patrocinio di ADI, Associazione per il Disegno Industriale.
Deadline consegna progetti: 30 novembre 2014
Riunione Giuria: 30 gennaio 2015 - Palazzo Natta (Como)
Totale premi: 10.000 euro 
Bando e modalità di adesione su: www.porada.it
 
 
SOCI
NETWORK
polidpolid


  • 
PARTNER
SOCIAL