Proclamati i vincitori del Concorso promosso da PORADA ARREDI srl e POLI.design con il patrocinio di ADI, Associazione per il Disegno Industriale.

1° PREMIO PROFESSIONISTI (€ 3.000): “The Swaying Bamboo” di Bogdan Bondarenko e Yuliia Fedorenko
1° PREMIO STUDENTI (€ 2.000): “Arborem” di Davide Mazza
 
Totale premi: € 10.000
Informazioni e Bando su: www.porada.it   
 
 
Proclamati i vincitori di PORADA INTERNATIONAL DESIGN AWARD 2016, il concorso promosso da Porada Arredi srl, azienda comasca leader nel settore della produzione di complementi per l’arredo, e POLI.design, Politecnico di Milano con il patrocinio di ADI, Associazione per il Disegno Industriale.
 
La giuria, riunita lo scorso 27 gennaio nella prestigiosa sede del settecentesco Palazzo Natta a Como, ha annunciato i nomi dei sei vincitori – tre nella categoria Professionisti e altrettanti in quella Studenti – che hanno risposto alla call aperta lo scorso aprile durante la Milano Design Week.
La competition, rivolta a progettisti e creativi italiani e stranieri (singoli o in gruppo), riguardava quest'anno la creazione di concept innovativi e originali su diverse tipologie di appendiabiti, da parete o da terra, attrezzati o attrezzabili, in linea con i valori distintivi di un marchio d'eccellenza quale Porada.
 
Il montepremi complessivo di 10.000 euro sarà quindi così ripartito:  
 
Per la categoria PROFESSIONISTI:
1° premio, € 3.000: The Swaying Bamboo, di Bogdan Bondarenko e Yuliia Fedorenko (Ukraina)
 
 
2° premio, € 2.000: Simple Tree, di Andrey Fabishevskiy e Sofia Solomko (Russia)
 
 
3° premio, € 1.000: Planet, di Gianni Stefan (Italia)
 
 
Per la categoria STUDENTI:
1° premio, € 2.000: Arborem, di Davide Mazza (Politecnico di Milano)
 
 
2° premio, € 1.200: Add, di Camilla Algisi (Politecnico di Milano)
 
 
3° premio, € 800: Pixel, di Giulia Di Benedetto (Politecnico di Milano)
 
 
Assegnate anche due menzioni speciali ai progetti Tulipano di Mariia Surkova e Maksim Nizov (Russia), per la categoria Professionisti e Simbiosi di Giacomo Zanella (Italia), per la categoria Studenti.
Tulipano di Mariia Surkova e Maksim NizovSimbiosi di Giacomo Zanella
The Swaying Bamboo, il progetto primo classificato per la categoria Professionisti, consiste in una composizione modulare con doppia funzione di appendiabiti e cappelliera, la cui struttura si ispira alla conformazione della canna di bamboo, simbolo di amore eterno e armonia domestica nella filosofia orientale. 
Il prodotto, ideato e sviluppato dai progettisti russi Bogdan Bondarenko e Yuliia Fedorenko, è stato premiato dalla giuria “per la semplicità d’uso, la versatilità nell’attribuzione di funzioni accessorie e l’ispirazione alla morfologia vegetazionale”.
 
L'elemento naturalistico ha ispirato anche Arborem, il progetto dello studente del Politecnico di Milano Davide Mazza, che ha ottenuto il primo premio nella categoria Studenti. La struttura di questo appendiabiti freestanding in legno massello è suddivisibile in tre macro aree: tre gambe alla base, il nodo centrale e le braccia ramificate, a richiamare le forme sinuose di un albero. 
Essenzialità e senso della misura sono le motivazioni fornite dalla giuria nella valutazione del progetto che interpreta pienamente il gusto Porada.
 
Fattori determinanti nella valutazione dei progetti sono stati l’originalità, il grado di innovazione e ricerca di nuove soluzioni progettuali riferite alla lavorazione tipica del legno massello, la sperimentazione sui materiali e le finiture superficiali e la capacità dei progetti di definire e anticipare scenari d’uso e concept innovativi nell’utilizzo del mobile in legno e del complemento d’arredo contemporaneo, con particolare riguardo alle determinazioni tipologiche, tecnologiche e morfologiche.
 
La giuria era composta da: Roberto de Paolis (POLI.design), Bruno Allievi (amministratore delegato Porada), Tiziano Allievi (Socio Porada), Ramon Reyes Antonio (fondatore di Ramon R. Antonio Architects, Manila), Atsushi Hirata (Associate Senior Interior Designer of DSGN design, Johannesburg), Andrea Castrignano (Interior Designer), Michele Lupi (Direttore di Icon Design), Francisco Rueda León, (Titolare and General Manager di Oboe), Arturo Dell’Acqua Bellavitis (Politecnico di Milano).
 
 
Grande successo per l’edizione 2016 del Concorso che si chiude con 427 candidature, 228 nella categoria professionisti e 199 nella categoria studenti, provenienti dal territorio nazionale e internazionale. Italia, Russia, Iran, Ucraina, Stati Uniti, Finlandia, Polonia e Venezuela, per citare alcuni dei Paesi di origine dei partecipanti.
 
Appuntamento al prossimo Salone del Mobile per il lancio dell’edizione 2017 del Concorso.
 
Maggiori dettagli sui progetti premiati sono disponibili al sito www.porada.it
 

Oltre 420 le candidature pervenute da tutto il mondo.

Presto i nomi dei vincitori.
 
Riunione Giuria: 27 gennaio 2017
Totale premi: € 10.000
Informazioni e Bando su: www.porada.it   
 
Oltre 420 i progetti candidati per la nuova edizione del PORADA INTERNATIONAL DESIGN AWARD 2016, lanciato lo scorso aprile in occasione della Milano Design Week 2016 da Porada Arredi srl, azienda leader nel settore della produzione di complementi per l’arredo, e POLI.design con il patrocinio di ADI, Associazione per il Disegno Industriale.
 
Concept innovativi e originali sulle diverse tipologie di appendiabiti, da parete o da terra, attrezzati o attrezzabili, in linea con i valori distintivi di un marchio protagonista del design italiano quale Porada: questi i cardini della competition rivolta a progettisti e creativi italiani e stranieri (singoli o in gruppo), liberi professionisti o non professionisti, dipendenti di aziende e studenti.
 
Lo scorso 30 novembre, allo scadere della deadline fissata per la consegna delle candidature, la commissione giudicatrice ha contato in tutto 427 progetti, 228 nella categoria professionisti e 199 nella categoria studenti
 
L’iniziativa conferma il successo delle precedenti quattro edizioni, registrando numerose adesioni da parte di progettisti italiani ma anche sul fronte internazionale, con candidature arrivate da Russia, Iran, Ucraina, Stati Uniti, Finlandia, Polonia e Venezuela, per citare solo alcune delle nazioni coinvolte.
 
Per conoscere i nomi dei vincitori bisognerà però aspettare il prossimo 27 gennaio, quando la giuria, formata da noti esperti del settore, si riunirà nella prestigiosa cornice del settecentesco Palazzo Natta a Como, sede del Polo Territoriale di Como del Politecnico di Milano, per giudicare e selezionare le proposte migliori.
 
Tra i membri della giuria, Arturo Dell’Acqua Bellavitis (Politecnico di Milano), Roberto de Paolis (POLI.design), Bruno Allievi (CEO Porada Arredi srl), Tiziano Allievi (Socio Porada Arredi srl), Andrea Castrignano (Interior Designer), Tillmann Pruefer (Style Editor di Zeitmagazin, Germany), Michele Lupi (Direttore di Icon Design), Ramon Reyes Antonio (Head of Ramon R. Antonio Architects, Manila), Atsushi Hirata (Associate Senior Interior Designer of DSGN design, Johannesburg).
 
La giuria sceglierà tre vincitori per ciascuna delle due categorie (Studenti e Professionisti) in gara, che verranno premiati durante un evento dedicato. 
Il montepremi complessivo di 10.000 euro verrà così ripartito:
 
Categoria PROFESSIONISTI:
1° premio € 3.000
2° premio € 2.000
3° premio € 1.000
 
Categoria STUDENTI:
1° premio € 2.000
2° premio € 1.200
3° premio € 800
 
I progetti vincitori del concorso potranno, inoltre, essere realizzati ed eventualmente prodotti da Porada in una fase successiva. 
 
Appuntamento, quindi, al 27 gennaio 2017 per scoprire i nomi dei vincitori del PORADA INTERNATIONAL DESIGN AWARD 2016.
 
Maggiori dettagli sono disponibili al sito www.porada.it o alla pagina www.porada-design-award.polidesign.net.
 

Concept innovativi per appendiabiti: questa la sfida della nuova edizione del contest

Concorso internazionale di idee promosso da PORADA ARREDI srl e POLI.design con il patrocinio di ADI, Associazione per il Disegno Industriale.

Deadline consegna progetti: 30 novembre 2016
Totale premi: € 10.000
Bando e modalità di adesione su: www.porada.it e www.porada-design-award.polidesign.net
 
 
Innovazione, originalità e ricerca di nuove soluzioni progettuali riferite alla lavorazione del legno, in linea con i valori distintivi di un marchio protagonista del design italiano quale Porada: questi i cardini di PORADA INTERNATIONAL DESIGN AWARD 2016, la nuova edizione del concorso internazionale che quest’anno sceglie di dedicarsi alle diverse tipologie di appendiabiti.
 
Promosso da Porada Arredi srl, azienda leader nel settore della produzione di mobili e complementi per l’arredo, e POLI.design con il patrocinio di ADI, Associazione per il Disegno Industriale, il concorso si rivolge a progettisti e creativi italiani e stranieri (singoli o in gruppo), liberi professionisti o dipendenti, studenti o professionisti, sfidandoli a individuare concept originali e innovativi di portabiti da parete o da terra, attrezzati o attrezzabili.
 
Il nuovo bando è stato ufficialmente lanciato in occasione della Milano Design Week 2016, nell’ambito della cerimonia di premiazione dei progetti vincitori della quarta edizione del concorso, dedicata alle Media unit, che si è svolta presso lo stand PORADA al Salone Internazionale del Mobile di Rho lo scorso 13 aprile. Un’edizione, quella del 2015, che ha raccolto ben 156 candidature provenienti da tutto il mondo (Italia, Iran, Ukraina, Grecia, Brasile, Messico, Perù, Indonesia e Giappone sono alcuni dei paesi che hanno aderito) e che ha visto il riconoscimento di sei progetti che si sono distinti per la loro qualità. A vincere il concorso per la categoria Professionisti è stato il mobile per HI-FI, TV e prodotti multimediali "Concept Balcony", presentato dal progettista tedesco Philipp Schaake. Italiano, invece, il vincitore tra gli Studenti candidati: Luca Nodari, del Politecnico di Milano, si è aggiudicato il primo premio della categoria con “Orbita”, una Media Unit dalla particolare struttura, orbitale appunto, che permette agli elementi che la costituiscono di ruotare attorno ad un perno, ottenendo conformazioni sempre diverse dell’oggetto.
 
I progetti relativi all’edizione 2016, da presentare entro il 30 Novembre 2016, dovranno essere originali, inediti e finalizzati a valorizzare l’impiego di tecnologie produttive e processi di lavorazione e nobilitazione tipici del legno lavorato in massello. Il legno, in essenza naturale, preferibilmente tra quelle di uso prevalente dell’azienda, o laccato, potrà essere abbinato a metalli, specchi, cristalli, pelle, cuoio o tessuti.
I progetti dovranno, inoltre, tener conto della rispondenza alla funzionalità specifica, della normativa vigente in materia di sicurezza, del rispetto dei requisiti ergonomici, di quelli ambientali e di progettazione sostenibile. 
 
A giudicare e selezionare i progetti vincitori, una giuria formata da noti esperti del settore: nella valutazione degli elaborati pervenuti, verrà tenuto conto della loro originalità, del grado di innovazione e ricerca di nuove soluzioni progettuali riferite alla lavorazione tipica del legno massello, della sperimentazione sui materiali e le finiture superficiali, della capacità dei progetti, infine, di definire e anticipare scenari d’uso e concept innovativi nell’utilizzo del mobile in legno e del complemento d’arredo contemporaneo, con particolare riguardo alle determinazioni tipologiche, tecnologiche e morfologiche.
 
La giuria sarà composta da:
Bruno AllieviCEO Porada Arredi srl;
Tiziano AllieviSocio Porada Arredi srl;
Roberto de PaolisPOLI.design;
Arturo Dell'Acqua BellavitisPolitecnico di Milano;
Andrea CastrignanoInterior Designer; 
Tillmann PrueferStyle Editor di Zeitmagazin, Germany; 
Michele LupiDirettore di Icon Design; 
Ramon Reyes AntonioHead of Ramon R. Antonio Architects, Manila; 
Atsushi HirataAssociate Senior Interior Designer of DSGN design, Johannesburg.
 
La Giuria sceglierà tre vincitori per ciascuna delle due categorie (Studenti Professionisti) in gara, che verranno premiati durante un evento dedicato. 
Il montepremi complessivo di 10.000 euro verrà così ripartito:
 
Categoria PROFESSIONISTI:
1° premio € 3.000
2° premio € 2.000
3°premio € 1.000
 
Categoria STUDENTI:
1° premio € 2.000
2° premio € 1.200
3°premio € 800
 
I progetti vincitori del concorso potranno, inoltre, essere realizzati ed eventualmente prodotti da Porada in una fase successiva. 
 
Per maggiori dettagli sulle modalità di partecipazione e per presentare la propria domanda di partecipazione, progettisti e creativi italiani e stranieri possono consultare il bando disponibile al sito www.porada.it o www.porada-design-award.polidesign.net.
 
Porada International Design Award 2016
Concorso internazionale di idee rivolto a progettisti e creativi italiani e stranieri.
Promosso da PORADA ARREDI srl e POLI.design con il patrocinio di ADI, Associazione per il Disegno Industriale.
Deadline consegna progetti: 30 novembre 2016
Totale premi: 10.000 euro
Bando e modalità di adesione su: www.porada.it e www.porada-design-award.polidesign.net
 
Contacts:
Tel.: [+39]031.766215
 
Ufficio Comunicazione POLI.design: Valeria Valdonio 
Tel.  [+39] 02.23997201
 
Ufficio Comunicazione Porada: Laura Allievi
Tel.: [+39]031.766215
 
SOCI
NETWORK
polidpolid


  • 
PARTNER
SOCIAL