Proclamati a HOST 2015 i tre vincitori del concorso internazionale promosso da Host – Fiera Milano e POLI.design, con il patrocinio di ADI, Associazione per il Disegno Industriale

1° premio (4.000 €): FUORI PASTO, di Federica Sciacca e Maria Letizia Tedeschi
2° premio (2.000 €): Mio, di Estephania Largaespada e Adrian Valerio
3° premio (1.000 €): Scene, di Roberto Ferrini e Megan Lueneburg 

Si è tenuta venerdì 23 ottobre, presso l’Area EXHIS di HOST 2015, il Salone internazionale del settore Ho.Re.Ca e Retail svoltosi a Rho dal 23 al 27 ottobre, la cerimonia di premiazione di HOSThinking, a design award, il concorso internazionale sul tema dell’ospitalità promosso da Host – Fiera Milano e POLI.design con il patrocinio di ADI, Associazione Italiana per il Disegno Industriale.
 
Proprio nella giornata inaugurale della manifestazione Roberto RettaniPresidente di Fiera Milano Spa, e Matteo O. IngaramoGeneral Director di POLI.design, hanno annunciato i tre progetti vincitori.
 
A vincere il concorso e ad aggiudicarsi il Primo Premio di 4.000 € è stato FUORI PASTO, di Federica Sciacca e Maria Letizia Tedeschi, un prodotto-servizio ideato per offrire opportunità di contaminazioni culinarie e culturali: un elemento-mensola che, installato all’esterno della finestra dei ristoranti che aderiscono all’iniziativa, crea un secondo canale di distribuzione, più veloce ed economico, che dalla cucina arriva direttamente al consumatore sulla strada. Il progetto prevede, inoltre, l’integrazione di una app per la localizzazione dei ristoranti, che mostra piatti, costi e gradimento.
 
 
Secondo classificato (con premio pari a 2.000 €) il progetto Mio, di Estephania Largaespada e Adrian Valerio: con il suo innovativo sistema di immersione interattiva, il ristorante Mio integra l’utilizzo della realtà aumentata con cui i clienti possono personalizzare l'ambiente che li circonda.
 
 
Terzo premio (1.000 €), infine, a Scene, di Roberto Ferrini e Megan Lueneburg: un concept di locale per aperitivo in cui le storie e le identità di ristoranti locali sono a disposizione del pubblico, in un ambiente progettato per massimizzare l'interazione tra le persone e fornire accessibilità alla scena culinaria locale in continua evoluzione.
 
 
I tre vincitori sono stati scelti dalla giuria tra i 10 progetti finalisti, selezionati per la loro capacità di qualificare un nuovo modo di vivere l’esperienza dell’ospitalità professionale.
 
La giuria del concorso, composta da Giuliano Simonelli, Presidente di POLI.design, Armando Bruno, CEO di Studio Marco Piva, Chiara Caberlon, Partner dello studio associato Caberloncaroppi ItalianTouchArchitects, Luisa Collina, Professore ordinario in Design presso il Dipartimento di Design del Politecnico di Milano e delegato del Rettore del Politecnico di Milano per EXPO, e Luciano Galimberti, Presidente di ADI, Associazione per il Disegno Industriale, si è dichiarata particolarmente soddisfatta dei risultati ottenuti dalla competizione.
 
La seconda edizione della manifestazione, infatti, si è confermata un successo, testimoniato non solo dall’elevato livello qualitativo dei progetti presentati, ma anche dalle numerose adesioni pervenute, più di 140, dall’Italia e da tutto il mondo. 
 
Tutti i dieci progetti giunti alla fase finale del concorso sono stati esposti a HOST 2015 in una mostra allestita nell’ambito della Innovation Gallery (Padiglione 18). 
 

Selezionate le 10 migliori proposte tra più di 60 progetti candidati

Social Attitude, Re-use, Multi-use e Street food le tendenze ricorrenti nei concept presentati da progettisti e designer di tutto il mondo

Appuntamento a HOST 2015 per scoprire i tre vincitori: 23 ottobre 2015, RHO Fieramilano
 
Bando e modalità di adesione su: 
 
Sono 10 i progetti ammessi alla fase finale del concorso internazionale sul tema dell’ospitalità HOSThinking, a design award, promosso da Host – Fiera Milano e POLI.design con il patrocinio di ADI, Associazione Italiana per il Disegno Industriale.
 
La giuria del concorso si è riunita lo scorso 9 giugno per esaminare le oltre 60 proposte progettuali pervenute, valutandole sulla base dell’innovatività generale dei concept di prodotto/luogo/servizio, della coerenza degli elementi dell’idea e dell’integrazione di valori esperienziali all’interno della proposta: questi i progettisti che hanno convinto i giurati grazie a proposte capaci di qualificare un nuovo modo di vivere l’esperienza dell’ospitalità professionale:
 
Cod. 221704: Mellito, di Sonja Garrini, Maria Laura Sala e Ambra Pisati; 
Cod. 200931: Mio, di Estephania Largaespada e Adrian Valerio; 
Cod. 112233: ToST, di Daniela Fiorin e Massimiliano Giani; 
Cod. 114477: Cigar room, di Raniero Botti; 
Cod. 200294: Ortostello, di Geovanny Fernando Carignani, Federica Cocco e Luca Cotini; 
Cod. 260765: EAT SHOP DO, di Umberto Antonio Curianò, Alfonso Cantelli e Pier Carlo D'Andrea; 
Cod. 030687: H-OFFICE, di Alessia Mansutti e Sara Nikkar; 
Cod. 260207: Dandelion, di Barbé Gaétan e Bassigny Louise; 
Cod. 113366: FUORI PASTO, di Federica Sciacca e Maria Letizia Tedeschi; 
Cod. 112924: Scene, di Roberto Ferrini e Megan Lueneburg.
 
La giuria, composta da prestigiosi esperti del settore come Giuliano Simonelli, Presidente di POLI.design, Armando Bruno, CEO dello Studio Marco Piva, Chiara Caberlon, Partner dello studio associato Caberloncaroppi ItalianTouchArchitects, Luisa Collina, Professore ordinario del Politecnico di Milano e Luciano Galimberti, Presidente di ADI, Associazione per il Disegno Industriale, ha voluto premiare trend più innovativi del settore Ho.Re.Ca.
 
Tra le tendenze ricorrenti nei concept presentati da progettisti e designer si è innanzitutto notata una sempre maggiore attenzione alla Social Attitude, la dimensione conviviale del cibo, inteso come mezzo per generare nuovi sistemi di relazione. Ma non solo, è stata data grande importanza anche alla dimensione narrativa dei prodotti, che diventano sempre più spesso essi stessi veicolo di storie e delle caratteristiche dei contesti che li hanno generati.  I migliori progetti selezionati hanno inoltre mostrato uno spiccato orientamento al cosiddetto Re-use, ovvero alla capacità di riutilizzare e riciclare arredi, materiali e spazi, riproponendoli in maniera creativa e reinventandoli grazie all’impiego delle nuove tecnologie, spesso estremamente interattive e innovative, mettendo in relazione aspetti Low tech e New tech. Altra linea di tendenza premiata dalla giuria è quella che ha visto la proposta di locali Food specific, dedicati a un singolo prodotto, come ad esempio al cioccolato, al miele o ai sigari. Apprezzate, però, anche soluzioni Multi-use, che permettono lo sfruttamento di un singolo spazio per molteplici funzioni diverse combinando, ad esempio, un bar con uno spazio coworking, o trasformando l’ufficio in un ostello nel corso del fine settimana, o il fab-lab in un albergo dopo il tramonto. Numerose, infine, sono state le candidature scelte nell’ambito dello Street food: piccole infrastrutture per il consumo di strada che riscuotono sempre maggiore successo nelle nostre città, grazie anche a soluzioni originali, divertenti e low cost.
 
 
La seconda edizione della manifestazione si è confermata un successo, testimoniato non solo dall’elevato livello qualitativo dei progetti presentati, ma anche dalle numerose adesioni pervenute, dall’Italia e da tutto il mondo. Le application al concorso sono state, infatti, più di 140, con una risposta estremamente positiva a livello internazionale: Norvegia, Spagna, Germania, Canada, Brasile, Costa Rica, Thailandia e Cina sono stati solo alcuni dei Paesi coinvolti.
 
L’appuntamento è ora fissato per venerdì 23 ottobre, per HOST 2015, il Salone internazionale dell’ospitalità professionale leader mondiale nel settore Ho.Re.Ca e Retail, in programma a Fieramilano a Rho dal 23 al 27 ottobre 2015, per ammirare i 10 progetti finalisti, che saranno esposti in un’area dedicata all’interno della manifestazione, e scoprire i 3 vincitori finali della manifestazione che si divideranno il montepremi di 7.000 €.
 

Verranno proclamati durante Host 2015 i 3 vincitori scelti tra oltre 140 candidature pervenute da tutto il mondo

Sono oltre 140 le candidature pervenute da tutto il mondo per la seconda edizione del concorso internazionale HOSThinking, a design award, bandito da HOST- Fiera Milano e POLI.design con il patrocinio di ADI, Associazione Italiana per il Disegno Industriale, per premiare le migliori proposte in materia di nuovi format dell’ospitalità
 
Numerose le adesioni giunte dall’Italia, ma altrettanto positiva la risposta a livello internazionale: Norvegia, Spagna, Germania, Canada, Brasile, Costa Rica, Thailandia e Cina sono solo alcune delle nazioni da cui sono pervenute domande di partecipazione.
 
La sfida lanciata a designer e professionisti di tutto il mondo è stata piuttosto stimolante: sviluppare visioni innovative e originali nel settore dell’ospitalità professionale Ho.Re.Ca. (Hotel, Restaurant, Catering) e Retail, proponendo dei concept design a partire dallo spazio, dai prodotti e dai servizi che lo caratterizzano.
 
In particolare, i progetti dovevano proporre un servizio che coinvolgesse una nuova esperienza ed un accresciuto coinvolgimento dei consumatori, così come nuove modalità di fruizione, basandosi sui trend di evoluzione del consumo e presentando uno scenario completo e futuribile in termini di servizi, prodotti offerti, grafica, spazi, allestimenti etc. I concept, inoltre, dovevano essere in grado di coniugare servizio ed esperienza, prodotti offerti e spazio/contenitore in modo da proporre un progetto completo e coerente.
 
Gli elaborati verranno ora sottoposti a una giuria di prestigiosi esperti del settore, composta da:
 
Giuliano Simonelli - Presidente di POLI.design;
Armando Bruno - CEO di Studio Marco Piva;
Chiara Caberlon - Partner dello studio associato Caberloncaroppi ItalianTouchArchitects;
Luisa Collina - Professore ordinario del Politecnico di Milano;
Luciano Galimberti - Presidente di ADI, Associazione per il Disegno Industriale.
 
La giuria, che si riunirà martedì 9 giugno, individuerà una rosa di progetti che verrà esposta in un’area dedicata all’interno di Host 2015, il Salone Internazionale dell’Ospitalità Professionale, leader mondiale nel settore Ho.Re.Ca e Retail, in programma a Fiera Milano, Rho, da venerdì 23 a martedì 27 ottobre 2015.
 
Tra i progetti selezionati, la giuria sceglierà in seguito i tre vincitori, che verranno annunciati proprio in occasione di HOST 2015 e si divideranno come segue il monte premi complessivo, di 7.000 Euro:
 
Primo premio: 4.000 €
Secondo premio: 2.000 €
Terzo premio: 1.000 €
 

 
Torna il concorso internazionale promosso da Host – Fiera Milano e POLI.design, con il patrocinio di ADI, Associazione per il Disegno Industriale
 
Deadline application 30 marzo 2015
Deadline consegna progetti 30 aprile 2015
Totale premi: 7.000 euro e una mostra all’interno di HOST 2015 
Bando e modalità di adesione su: 
 
Nell’ospitalità professionale contemporanea, riveste un ruolo crescente la progettualità intesa come capacità di coniugare innovazione tecnologica, funzionalità ed estetica, per creare prodotti e format che rispondano in modo efficace e coinvolgente alle richieste di un consumatore sempre più esigente e “design-aware”. E che da sempre trovano in Host - International Hospitality Exhibition, in fieramilano a Rho da venerdì 23 a martedì 27 ottobre 2015, il punto di riferimento dove le aziende di tutto il mondo presentano in anteprima le novità più all’avanguardia.
 
Da questo concetto e dalla riflessione sulla sua evoluzione, nelle pratiche e nei trend, riparte “HOSThinking, a design award”, nuova edizione del concorso internazionale bandito ancora una volta da HOST- Fiera Milano e POLI.design per premiare le migliori proposte in materia di nuovi format dell’ospitalità.
 
Dopo una prima edizione di successo, che ha visto 180 candidature, 71 progetti presentati e 18 proposte in mostra a HOST 2013, torna la sfida aperta a designer e professionisti di tutto il mondo che potranno presentare le proprie visioni innovative per un luogo dell’ospitalità professionale in ambito HO.RE.CA (Hotel, Restaurant, Catering) e Retail
 
Nello specifico, il design concept dovrà proporre un servizio che coinvolga una nuova esperienza ed un accresciuto coinvolgimento dei consumatori, così come nuove modalità di fruizione, basandosi sui trend di evoluzione del consumo e presentando uno scenario completo e futuribile in termini di servizi, prodotti offerti, grafica, spazi, allestimenti etc. I concept dovranno saper coniugare servizio ed esperienza, prodotti offerti e spazio/contenitore in modo da proporre un progetto completo e coerente.
 
Tutti i partecipanti avranno tempo fino al 30 marzo 2015 per inviare la propria candidatura, personale o di gruppo; è fissata invece per il 30 aprile 2015 la deadline per la consegna dei progetti che dovranno essere in ogni caso inediti e sviluppati espressamente per il concorso.
 
Toccherà quindi ad una giura di esperti, composta da rappresentanti del mondo accademico, da professionisti del settore ed esperti in materia di ospitalità, individuare una rosa di massimo 15 proposte che si saranno distinte per qualità e attinenza all’iniziativa. Ciascun progettista selezionato produrrà a questo punto un modello in scala del proprio progetto e le relative tavole di presentazione che saranno messi in mostra in un’area dedicata all’interno di HOST 2015, il Salone Internazionale dell’Ospitalità Professionale, leader mondiale nel settore Ho.Re.Ca e Retail, in programma a Fiera Milano, Rho, da venerdì 23 a martedì 27 ottobre 2015.
Proprio nell’ambito di HOST 2015, un evento ad hoc sarà dedicato alla proclamazione dei 3 finalisti e della proposta vincente.
 
Il monte premi complessivo, di 7.000 Euro, sarà così ripartito:
1° premio 4.000 €
2° premio 2.000 €
3° premio 1000 €
 

 
HOST 2015
Da 38 edizioni Host, International Hospitality Exhibition, è leader mondiale riconosciuto per l’innovazione nel settore Ho.Re.Ca. e Retail, tanto nelle tecnologie quanto nei nuovi format e nei trend di consumo, dove 1.900 aziende incontrano 1.500 hosted buyer profilati e 140mila operatori professionali. Alla prossima edizione, a Fieramilano a Rho da venerdì 23 a martedì 27 ottobre 2015, le rinnovate aree Arredo e Tavola presenteranno insieme i produttori top di arredo, complementi e tableware. Arredo e Tavola coniugherà l’innovatività di tecniche e materiali con il design, proponendo layout completi, pronti per diventare idee-progetto subito attuabili per i professionisti dell’ospitalità.
 
POLI.design
Tradizione e innovazione, qualità e capacità di collegamento con il mondo professionale sono i capisaldi che fanno di POLI.design una fra le realtà di riferimento a livello internazionale per la formazione post laurea. Insieme alla Scuola del Design e al Dipartimento di Design, POLI.design fa parte del prestigioso Sistema Design del Politecnico di Milano, istituzione universitaria di riconosciuta eccellenza che riunisce attorno a sé un polo di ricerca e formazione unico nel suo genere. 
La relazione diretta con il mondo professionale è garantita dalla componente associativa. Fanno infatti parte di POLI.design le più importanti associazioni di professioni del progetto: ADI Associazione per il Disegno Industriale, AIAP Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva, AIMAT Associazione Italiana d’Ingegneria dei Materiali, AIPI Associazione Italiana Progettisti d’Interni. POLI.design fa inoltre parte di BEDA, Bureau of European Design Associations.
 
Press Contacts:
Ufficio Stampa Fiera Milano
Simone Zavettieri
tel. 02 4997.7457 e-mail simone.zavettieri@fieramilano.it 
 
Ufficio Comunicazione POLI.design: Valeria Valdonio 
Mail: comunicazione@polidesign.net, T  +39 02 2399 7201
 
SOCI
NETWORK
polidpolid


  • 
PARTNER
SOCIAL