Service Design
Il primo Master Universitario in Service Design del Politecnico di Milano
IV Edizione
Ottobre 2016
Settori

DIRECTOR’S CUT

Il Master in Service Design nasce per rispondere alla crescente domanda di profili specifici (progettisti, consulenti e creativi) da parte delle imprese e del settore pubblico che ricercano figure in grado di gestire la complessità che il progetto di un servizio richiede. 
La struttura delle attività economiche che costituiscono la ricchezza dei paesi avanzati è cambiata negli ultimi decenni, spostando progressivamente il proprio baricentro dalla produzione di beni materiali all’erogazione di servizi. Questi anni sono stati accompagnati da una trasformazione degli stili di vita, dei modi e della cultura del consumo che, unitamente al processo di abilitazione tecnologica, sono stati capaci di generare nuove connessioni relazionali e comunicative e hanno contribuito a delineare quella che viene definita service economy. 
La ridefinizione della nostra esperienza personale quotidiana - all’interno della service society - richiede un aggiornamento e un allargamento delle competenze progettuali, produttive e distributive delle imprese e dei soggetti pubblici. 
Il service design opera in questo contesto proponendo un approccio progettuale integrato e multidisciplinare per generare soluzioni in cui la dimensione materiale e immateriale si mescolano (per esempio l’identità comunicativa e valoriale o i touchpoint fisici e virtuali che costituiscono le evidenze del servizio). 
Genera soluzioni quindi che hanno una natura sistemica e complessa, che si materializzano attraverso forme peculiari di service experience e interazione che incorporano, nel ridisegnare l’offerta aziendale o istituzionale, il punto di vista dello user. 
Per questo il Master in Service Design propone nuovi processi educativi che comprendono l’analisi dell’utente e la sua partecipazione ai processi di progettazione e interazione sino alla delivery finale, attraverso un approccio che integra una parte teorica generale, una parte metodologica (approcci progettuali e tool) e una parte sperimentale hands on (progettazione esecutiva e prototipazione del servizio). 
Stefano Maffei 
 
MASTER in SERVICE DESIGN
Il Politecnico di Milano, tramite il Consorzio POLI.design, dedica per la prima volta un programma di formazione superiore specializzato in Service Design. 
Il Master in Service Design propone un’offerta formativa internazionale, erogata interamente in lingua inglese che si rivolge a studenti e a professionisti interessati a orientare le proprie competenze professionali al mondo dei servizi per le imprese e le pubbliche amministrazioni. 
Adeguandosi alle nuove sfide richieste dal mercato, il Consorzio propone un percorso formativo dedicato alla progettazione dei servizi e alla loro organizzazione e gestione, fino alla delivery finale. L’idea del Master in Service Design nasce infatti dalla consapevolezza del profondo cambiamento che ha investito il sistema dell’offerta di prodotti-servizi delle imprese e del settore pubblico impattando in modo radicale sugli skill professionali e le capabilities aziendali. Per questo è fondamentale educare nuove figure professionali in grado di comprendere e gestire i nuovi modelli di esperienza e l’interazione con i servizi (touchpoint fisici e virtuali). 
Il percorso formativo si avvale di una Faculty di docenti che rappresenta l’eccellenza italiana ed internazionale in campo universitario e professionale. 
Il programma è costituito da moduli formativi, teorici, metodologici e progettuali più un tirocinio formativo e prevede una durata complessiva di 12 mesi con frequenza obbligatoria settimanale di 3 giorni full-time. 
Gli studenti che avranno sostenuto e superato in modo positivo l’esame finale otterranno il diploma di Master Universitario in Service Design del Politecnico di Milano. 
I futuri service designer che il Master formerà saranno in grado di integrare livelli strategici ed organizzativi a quelli progettuali e produttivi attivando modalità di connessione con gli utenti finali e il contesto in cui i servizi sono erogati. 
 
DESTINATARI e OBIETTIVI
Il MSD è riservato ad un massimo di 30 partecipanti per ogni edizione, selezionati sulla base del curriculum di studi e del curriculum professionale, integrati da un’eventuale colloquio conoscitivo e/o telefonico. 
Il Master si rivolge a candidati in possesso del titolo di laurea, laurea magistrale, diploma universitario o diploma di laurea in design, architettura e ingegneria e a candidati laureati in altre discipline a cui il service design possa fornire una significativa integrazione alla loro preparazione professionale. Il Master in Service Design infatti prevede un percorso iniziale volto a rendere omogenee le competenze di base sul tema del design dei servizi. 
Sul versante attitudinale, il master privilegia candidati/ partecipanti fortemente motivati, con capacità creative e di relazione, curiosità, senso critico e spirito pragmatico. 
E’ consentita anche l’iscrizione “sub condicione”: 
- agli studenti laureandi iscritti presso atenei italiani per i quali la sola prova finale, per il conseguimento del titolo accademico, sia successiva all’inizio del corso di Master universitario; 
- agli studenti in possesso di titolo di studio straniero la cui documentazione non sia completamente perfezionata. 
Possono conseguire il titolo di Master universitario in Service Design anche coloro che sono in possesso di diploma universitario e di diploma di laurea (Vecchio Ordinamento degli Studi) o di titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto idoneo, prodotto in originale, tradotto e legalizzato dalla competente Rappresentanza italiana del paese nel quale è stato conseguito, corredato di dichiarazione di valore in loco, secondo la normativa vigente. 
In questa prospettiva, il master ha come finalità: 
- di integrare e rafforzare le competenze di base con riferimenti teorici ed attività pratiche per coloro che provengono da una formazione umanistica; 
- di offrire un orientamento specifico per affinare capacità progettuali e critiche per coloro che provengono già dal mondo del design; 
- di fornire gli strumenti utili a sviluppare e affinare le esperienze lavorative per chi è già avviato nel mondo del lavoro. 
 
FIGURE PROFESSIONALI e MERCATI DI SBOCCO
Il Master in Service Design forma specialisti nel campo della progettazione dei servizi per le imprese e la pubblica amministrazione. 
L’obiettivo è formare esperti e consulenti capaci di fornire una visione culturale e progettuale nell’ambito dei servizi, di progettare, gestire, organizzare il processo di ideazione e realizzazione di un servizio e di costruire competenze specifiche e abilitare capacità di innovazione e imprenditorialità in questo ambito. 
A conclusione del percorso formativo, i partecipanti saranno in grado di: 
- definire modelli d’innovazione sistemici dei servizi; 
- utilizzare competenze teoriche e critiche per definire campi progettuali atti a orientare e definire i prerequisiti di progetto e ad agire in un sistema socio-tecnico complesso; 
- utilizzare le capacità di osservazione e analisi relative alla user experience per poter definire una visione user centered dei processi di interazione complessi (umani, tecnologici, ambientali, sociali); 
- utilizzare gli strumenti specifici della progettazione dei servizi e essere in grado di gestire un loro adattamento o riprogettazione; 
- gestire tutte le fasi del processo di ideazione, progettazione, sviluppo e implementazione del servizio in un’ottica avanzata che arrivi anche a includere approcci partecipativi e di co-design; 
- favorire percorsi di autoimprenditorialità nel campo dei servizi. 
Le opportunità di inserimento nel mondo del lavoro per i service designer alla fine del percorso formativo sono molteplici e si possono articolare secondo diversi ambiti e ruoli che corrispondono a un mercato potenzialmente stratificato e complesso come quello dei servizi; questo genera una serie di ruoli differenti come: 
- service designer come consulente specialista nella progettazione di servizi in una design agency; 
- service designer come consulente o dipendente di organizzazioni, centri di ricerca, imprese e istituzioni appartenenti alla pubblica amministrazione; 
- service designer come consulente o dipendente di organizzazioni, centri di ricerca, imprese e istituzioni appartenenti alla settore privato; 
- service designer come imprenditore autonomo (startupper). 
Le opportunità d’impiego si estendono anche dal punto di vista dei potenziali settori produttivi e fanno riferimento a molti possibili ambiti occupazionali come, per esempio, il settore bancario e assicurativo, il sistema sanitario e l’assistenza, i trasporti, il retail (riferito a diversi settori merceologici), i servizi a connotazione tecnologica (ICT based), il terzo settore (legato a processi d’innovazione sociale). 
 
Vuoi saperne di più?

   

Ufficio Coordinamento Formazione
 
POLI.design - Consorzio del
Politecnico di Milano
Via Durando 38/a Milano
Tel. +39 02 2399 7217
Fax +39 02 2399 5970
 
 
Per le procedure di iscrizione:
 
 
Know more:
 
 
 

Vuoi saperne di più? Richiedi informazioni

SOCI
NETWORK

polidpolid

  • 

PARTNER


SOCIAL